martedì 16 aprile 2013

Hikikomori e Dipendenza da Internet: quali sono i legami?




Sempre più spesso l'hikikomori viene confuso con la Dipendenza da Internet.
Ho riscontrato questo errore in tantissimi articoli comparsi sul web (anche su testate prestigiose).

Eccone alcuni:

Tutti esempi di cattiva informazione e in questo post cercherò di spiegare perché.






Per quanto riguarda gli hikikomori giapponesi, è importante precisare che solo una minoranza di loro utilizza internet. Secondo quanto riportato da Carla Ricci in "Hikikomori: adolescenti in volontaria reclusione" solamente il 30%. Dato confermato successivamente anche in sua questa intervista rilasciata per noi in esclusiva.

Inoltre, utilizzare internet non significa necessariamente sviluppare con esso una relazione di dipendenza. La maggior parte degli hikikomori utilizza questo strumento come passatempo o come semplice mezzo di evasione.

Da un certo punto di vista, internet rappresenta un vantaggio per gli hikikomori perché permette loro di mantenere delle relazioni (seppur virtuali) con altre persone. Infatti, gli hikikomori che scelgono di non usare internet vivono in uno stato di isolamento totale.


Perché molti hikikomori non usano internet?


Isolandosi nella propria stanza l'hikikomori vuole allontanarsi da tutte quelle dinamiche che dominano il mondo sociale al di fuori della propria abitazione. Dunque, anche l'utilizzo di chat, forum e social network rappresenta comunque un contatto con il mondo esterno e per molti hikikomori ciò comporta un'enorme difficoltà.

Inoltre, è importante sottolineare che il fenomeno degli hikikomori nasce in modo completamente autonomo rispetto allo sviluppo delle nuove tecnologie. Infatti, negli anni 80', quando il fenomeno degli hikikomori esplose in Giappone, il computer e internet non facevano ancora parte della nostra vita quotidiana.


Se hikikomori e Dipendenza da Internet sono la stessa cosa, era davvero necessario coniare un nuovo termine?


Questa è la domanda che vorrei porre a tutti coloro che incautamente continuano a riferirsi agli hikikomori come a ragazzi affetti da Internet Addiction. Se fosse veramente così, il termine "hikikomori" sarebbe completamente ridondante e non avrebbe motivo di esistere.

In Italia, a causa della cattiva informazione, la parola "hikikomori" rischia di diventare un sinonimo di "Dipendenza da Internet" e perdere così completamente le sue peculiarità e il suo significato originale.


Quali sono i legami tra hikikomori e Dipendenza da Internet?



Hikikomori e Dipendenza da Internet sono due cose diverse. Questo non esclude però che le due condizioni possano in qualche modo sovrapporsi e favorirsi a vicenda.

E' infatti possibile che lo stato di isolamento spinga l'hikikomori a rifugiarsi nella rete e a utilizzarla come mezzo di contatto con il mondo esterno. In questo caso, tuttavia, l'uso di internet rappresenta una conseguenza e non una causa dell'isolamento. Infatti, anche se con il tempo un hikikomori dovesse diventare dipendente da internet, ciò non significherebbe che il suo isolamento sia originato da tale dipendenza.

Al contrario, quando è l'abuso di internet che spinge l'individuo verso un graduale allontanamento dalla società si DEVE parlare di "dipendenza da internet" e non di hikikomori.

La differenza è sostanziale.


Leggi anche:



8 commenti:

  1. Ciao, io sto scrivendo la mia tesi di laurea proprio sul fenomeno Hikikomori. Da quali fonti hai preso questa stima? Perché io ho risultati diversi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, se ti riferisci alla percentuale di hikikomori che usa internet, ho trovato il dato su questo libro:

      Ricci, C. (2011). L'esperienza antropologica giapponese. In G. Sagliocco (a cura di), Hikikomori e adolescenza. Fenomenologia dell'autoreclusione (pp. 27–40). Milano-Udine: Mimesis.

      Anch'io ho dedicato la mia tesi di laurea al fenomeno degli hikikomori. Se ti può interessare un consulto la trovi qui: http://www.tesionline.it/default/tesi.asp?idt=43054

      A presto.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ciao, anche io vorrei scrivere la mia tesi a riguardo, potresti suggerirmi dei testi su cui approfondire l'argomento.
    Grazie
    Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia, per questo tipo di richieste contattami tramite mail: hikikomoriitalia@gmail.com

      Grazie!

      Elimina
  4. Buongiorno, sono una studentessa di quinta e con la mia tesina vorrei mostrare il complesso mondo degli Hikikomori.

    Avrei alcune domande da porvi:
    La prima sarebbe: dove posso trovare più in formazione sulle conseguenze del isolamento? (Ho già letto i libri di Carla Ricci)
    Seconda domanda: Ho visto molte terapie psicoterapeutiche a queste possono venire affiancate terapie farmacologiche?

    Grazie per l'attenzione sperò potrete darmi una mano
    arrivederci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, scrivimi all'indirizzo mail: hikikomoriitalia@gmail.com

      Elimina
    2. grazie mille

      Elimina