Letture Consigliate















Hikikomori: adolescenti in volontaria reclusione (Carla Ricci): è il primo libro pubblicato dall'antropologa Carla Ricci (attualmente ricercatrice all'Università di Tokyo), che ormai da moltissimo tempo studia il fenomeno degli hikikomori. Nonostante siano passati diversi anni questo libro rimane di grande attualità e permette di avere un quadro generale della sindrome.

Leggi l'intervista a Carla Ricci
➡ ACQUISTA





Hikikomori. Narrazioni da una porta chiusa (Carla Ricci): in questo secondo libro sono raccolte molte storie di ragazzi isolati. È meno descrittivo del fenomeno, se paragonato al primo, ma offre al lettore una testimonianza senza filtri di come vivono e cosa pensano veramente gli hikikomori.

➡ ACQUISTA





Non voglio più vivere alla luce del sole (Michael Zielenziger): cerca di inserire il fenomeno degli hikikomori all'interno del contesto socio-culturale del Giappone moderno. È una visione molto - forse eccessivamente - pessimistica del paese del Sol Levante, per cui l'isolamento di milioni di ragazzi sembra essere solo l'ultimo di una serie infinita di problemi.

➡ ACQUISTA





Abbiamo bisogno di genitori autorevoli (Matteo Lancini): l'ultimo libro pubblicato da Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta, presidente della fondazione "Minotauro" di Milano. Affronta il tema dell'educazione genitoriale in senso ampio, con un focus di tre capitoli sul fenomeno degli hikikomori.

➡ Leggi l'intervista a Matteo Lancini
➡ ACQUISTA



Testi da cui partire per un lavoro di tesi



  • La società giapponese (Chie Nakane): conoscere le dinamiche tipiche della società nipponica è fondamentale per comprendere meglio il contesto nel quale l'hikikomori è esploso e proliferato. Ce ne sono tanti di libri sull'argomento, ma ho trovato questo il migliore perché parte dalle radici storiche per poi affrontare anche temi di attualità. 
          ➡ ACQUISTA

  • Anatomia della dipendenza (Takeo Doi): in questo libro l'autore introduce un nuovo concetto che ritiene essere un'esclusiva della cultura giapponese: l'amae. Si tratta di una dipendenza simbiotica che viene a generarsi tra madre e figlio. Molti studiosi considerano questo legame causa diretta dell'hikikomori.
          ➡ ACQUISTA

          ➡ ACQUISTA




Il giornale dell'Unione degli Hikikomori Giapponesi



Anche gli hikikomori giapponesi hanno deciso di far sentire la loro voce, stufi di come i media trattano l'argomento e delle false ideologie che essi trasmettono.

Ho contattato i responsabili di questa iniziativa e ho avuto il loro consenso per tradurre alcuni articoli (cercherò di aggiornare questa sezione ogni volta che ne usciranno di nuovi):





Filmografia


Di seguito sono riportati alcuni dei film, cortometraggi e anime che trattano il tema degli hikikomori.





Welcome to the NHK: tratto dal fantastico romanzo di Tatsuhiko Takimoto, racconta la storia di un giovane hikikomori giapponese, Sato, che dopo essersi trasferito da solo a Tokyo per studiare crolla in un vortice di paranoie e fobie che lo porteranno all'isolamento totale.

Guarda in streaming
Acquista
Leggi il post: "The end of NHK: come Tatsuhiko Takimoto avrebbe voluto che finisse Welcome to the NHK"




Castaway on the Moon: un film che alterna scene divertenti e spiritose ad altre tristi e commoventi. Invita a riflettere sui limiti della società contemporanea e su un modello di vita che può portare all’esasperazione e al rifiuto di tutto.

È una metafora dell’hikikomori: un uomo che vuole vivere da solo, circondando da una città popolata da milioni di persone che nemmeno si accorgono della sua esistenza.

Leggi la recensione completa
Acquista